domenica 3 luglio 2011

Ieri a Desio ho visto il futuro.


Dall’1 al 3 Luglio 2011, nell’incantevole location di Villa Tittoni Traversi a Desio, Kernel /011 si propone al grande pubblico come vettore di nuove sinergie multi-disciplinari tra musica elettronica e sound design, audiovisual mapping, architettura effimera, arte digitale e interattiva.

Il progetto Kernel si costituisce come piattaforma di connessione, continua e dinamica, volta ad offrire opportunità di incontro e scambio tra pubblico, talenti emergenti e artisti internazionalmente affermati.

Nel linguaggio informatico, il termine “kernel” (pronuncia IPA: [ˈkəːnəl]) costituisce il nucleo di un sistema operativo.

Analogamente, il Kernel Festival intende costituirsi come piattaforma stabile e permanente sulla quale innestare una serie di attività e proposte mirate ad offrire opportunità di incontro e scambio tra i diversi linguaggi espressivi dell’arte contemporanea.

Molteplici eventi catalizzano, come enzimi, processi di coinvolgimento attivo volti ad offrire a giovani talenti e professionisti già affermati un terreno fertile di confronto, crescita, espressione e visibilità, proiettata nel panorama artistico, culturale e produttivo contemporaneo, territoriale ed internazionale.

Presentando un ricco programma fatto di performance, esibizioni, conferenze e workshop, Kernel non vuole essere solo un momento di puro intrattenimento, ma anche uno spazio di incontro e un’occasione di visibilità per giovani artisti, che attraverso bandi di concorso e giurie d’eccellenza (composte da ospiti internazionali e professionisti affermati), avranno la possibilità di essere selezionati per esibirsi durante la manifestazione.

I beni architettonici storico-culturali di cui il nostro territorio è ricco, vengono investiti di nuovo senso che li rende laboratori ideali di sperimentazione, condivisione ed ibridazione di esperienze differenti.Il Festival si propone quindi come vettore di nuove sinergie multi-disciplinari tra musica e suono elettronico, arte digitale e interattiva, audiovisual mapping e architettura effimera; un appuntamento che riunisce affermati artisti internazionali e giovani talenti emergenti all’interno di una piattaforma aperta al grande pubblico, con l’obiettivo di produrre una contaminazione tra diverse forme artistiche e un insolito dialogo tra queste e una magica location storica.

Organizzato dall’associazione culturale AreaOdeon, che da anni si impegna a realizzare eventi culturali in Brianza. Duro lavoro per le Commissioni di selezione! Oltre 250 proposte da 39 paesi nel mondo è una risposta straordinaria ed inattesa, per quella che sarà una prima edizione davvero speciale. Non perdetevela!

1 commento:

cooksappe ha detto...

che belloo! :o

Posta un commento

commenti